• Homepage

    Torna alla pagina iniziale

  • Focus

    Gli approfondimenti, le recensioni, le prove.

  • Flash

    Le notizie e gli aggiornamenti più veloci.

  • Videogiochi

    Il cuore del database.

  • Newsletter

    I nostri appuntamenti settimanali e mensili.

Uscite imminenti

I prossimi titoli in uscita.

Cataclismo

16 Luglio 2024

Flintlock: The Siege of Dawn

18 Luglio 2024
Carica altro
Seguiti
Lista di lettura
espandi
chiudi

I contenuti dei videogiochi che segui appariranno qui. Per usare questa funzione è necessario avere un account.

I contenuti che hai salvato appariranno qui. Per usare questa funzione è necessario avere un account.

Entra
Registrati
Recensione calcolo...

La recensione di Reigns: Beyond

Dopo averci messo al comando di un regno medievale, la serie Reigns porta swipe e chitarre elettriche nello spazio interstellare.

11 Maggio 2024, alle 11:05

Nel 2016 quelli di Nerial decidevano di fare un videogioco basandosi sulle meccaniche rese celebri da applicazioni come Tinder: nei panni di un sovrano medievale, l’idea di Reigns era quella di prendere le decisioni di governo facendo swipe rightswipe left, rispettivamente sì, certo, e no, assolutamente no. E funzionava: si trattava di una struttura estremamente semplice, con carte generate casualmente su cui prendere decisioni binarie che avrebbero influito radicalmente sulla vita e il benessere del regno e dei sudditi, in una soluzione di gameplay estremamente immediata che non faticava a creare una certa dipendenza. Dopo il seguito, Her Majesty, oggi lo studio londinese ci riprova cambiando radicalmente setting: Reigns: Beyond porta quella stessa idea di gioco nello spazio interstellare.

Questa volta non siamo un sovrano e non c’è niente di medievale. Ci svegliamo invece all’interno di un’astronave, la Sandman, controllata da un’incalzante intelligenza artificiale che ci inizia a spiegare qualcosa sul perché siamo lì e su dove stiamo andando. Mentre veniamo introdotti alla meccanica dello swipe capiamo che ci sono già molte più domande che risposte, e l’unica cosa che possiamo fare è precipitare su un pianeta sconosciuto finendo proprio addosso al chitarrista di una rock band intergalattica, uccidendolo e prendendone il posto. Già: that escalated quickly. Basta poco, a quel punto, perché sia chiara la vera struttura del gioco, che aggiunge una componente rhythm game all’impianto classico dei titoli precedenti, fatto di strategie, tante parole e decisioni immediate.

Le interazioni con i personaggi, siano essi membri della band di cui ci siamo ritrovati a far parte o abitanti di pianeti esotici che ci troviamo ad esplorare lungo la nostra avventura, rappresentano la portata principale e senza dubbio il punto forte della proposta ludica. La scrittura è sempre brillante e in grado di portare avanti una narrazione spesso sorprendente, che nonostante i forti limiti legati alla stessa struttura del gioco – schermate statiche con carte casuali a cui rispondere no – è capace di mantenere una decisa coerenza di fondo, raccontando una storia piacevole e divertente con il classico umorismo della serie, che qui prende una piega galattica che senza dubbio gli si addice. E queste interazioni, il continuo parlare con chiunque abbiamo a che fare, si legano in modo stretto alla parte più strategica del gioco: è vero che non abbiamo veri e propri regni medievali da gestire, ma c’è un’astronave che ha bisogno della nostra assistenza, ed è necessario tenere costantemente sotto controllo i quattro parametri principali da cui dipendono i nostri viaggi. Si tratta di ossigeno, energia, nave spaziale e morale dell’equipaggio: sarà nostro compito cercare di bilanciare queste statistiche tramite le scelte e i dialoghi che ci troveremo ad affrontare durante l’avventura.

Ma appunto, stiamo parlando di avventura: e cioè? Ecco: un’altra delle strutture portanti di Reigns: Beyond è il viaggio interstellare. Con un’interfaccia che si rivela forse un po’ troppo semplice, possiamo scegliere le nostre destinazioni tra i diversi pianeti del settore dell’universo in cui ci troviamo. Su ognuno di essi possiamo trovare un discreto numero di cose da fare, nuovi personaggi da conoscere e posti da visitare, in quella che appare una componente esplorativa che sente purtroppo fin da subito i limiti di un’impostazione di gioco così statica. Un immaginario universale, con le infinite variabili, gli infiniti colori e le tantissime suggestioni a cui può attingere, avrebbe forse avuto bisogno di soluzioni visive più libere e strutturate per esprimersi nel modo migliore. Vedere i nuovi pianeti e i personaggi che li caratterizzano è curioso e interessante, ma è inevitabile che già dopo poco tempo cominci a subentrare un senso di già visto e già sentito, e ogni nuovo pianeta sembri soltanto un nuovo pianeta in cui succedono delle cose molto simili a quelle che abbiamo già vissuto poco prima, e un nuovo sfondo e una diversa palette di colori non sono sufficienti a restituire il senso di meraviglia di un’immaginaria esplorazione spaziale.

A cercare di variare un po’ le cose ci si mette quell’inedita componente da rhythm game di cui accennavamo prima: una delle missioni principali nei nostri viaggi da rock band emergente è quella di conquistare la fama interplanetaria, suonando in giro per concerti e festival qua e là nelle galassie. Le sessioni musicali, che ricordano molto vagamente quelle di Thumper, ci richiedono di muovere la nostra chitarra mentre scorre veloce lungo un binario su cui di tanto in tanto appaiono dei cuori, stando ben attenti a non lasciarseli scappare: più cuori riusciamo a prendere, migliore sarà il risultato. Si tratta di un’aggiunta non particolarmente efficace, che pur riuscendo a incuriosire nei primi momenti di gioco finisce presto per apparire troppo semplice e uguale a sé stessa.

Reigns: Beyond è un altro esperimento riuscito. Considerando l’ambiente mobile su cui nasce la serie, il gioco è in grado di raccontare una storia in modo sorprendentemente riuscito e coerente, con una scrittura densa e ispirata, personaggi divertenti e sempre ben caratterizzati. Il sistema a swipe delle carte funziona e offre l’immediatezza giusta per veloci partite di un quarto d’ora, ma sul lungo periodo si affaccia presto il rischio della ripetitività, e quella sensazione crescente di fare e vedere le stesse cose che abbiamo già visto e fatto poco tempo prima. Peccato poi per una componente ritmica che avrebbe potuto osare molto di più.

atacore.it
7

Parliamo di

Videogioco

Reigns: Beyond

06 Novembre 2020

Flash

Le ultime notizie.

Per non perderti niente

Su Telegram scriviamo quasi tutto: puoi seguirci anche lì.

Canale Telegram
Hai trovato un errore in questo contenuto, o vuoi segnalarci altro? Vuoi segnalare qualcosa?

Siamo anche su Telegram

Abbiamo un canale Telegram dove scriviamo più o meno tutto quello che pubblichiamo sul sito. Ci puoi seguire anche lì per non perdere mai niente delle cose più importanti.

Ci si arriva da questo tasto qui sotto.

Canale Telegram
2 Commenti
Più vecchi
Più nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
EdoMihiMeco
2 mesi fa

Che voglia di recuperarlo, se solo arrivasse anche su Android. Dopo il primo e Your Majesty, anche Three Kingdoms mi aveva stregato, ma questo setting Star Trekuesque mi ispira ancora di più

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Passo 1 di 2
Hai già un account? .

Registrati

Creando un account avrai accesso alle principali funzioni del sito.
Potrai commentare le notizie, seguire i tuoi titoli preferiti, salvare i contenuti per una lettura successiva, iscriverti alle nostre newsletter.

Cominciamo da qui con le informazioni principali. Bastano pochi secondi e hai fatto.

L'email che userai per accedere al sito.
Serve per i commenti che scriverai sul sito, e puoi anche usarlo per effettuare il login.
Scegli una password sicura e difficile da indovinare.
Fai clic o trascina il file su quest'area per caricarlo.
Qui puoi caricare un'immagine per il tuo profilo. Sarà il tuo avatar per i commenti.
Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Hai dimenticato la password? Puoi reimpostarla da qui.
Ricordami
Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.

Reimposta la password

Se hai dimenticato la password, puoi usare questo modulo per reimpostarla.

Inserisci qui sotto il tuo nome utente o il tuo indirizzo email: riceverai via email un link per scegliere una nuova password.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.

Invia una segnalazione

Se hai trovato un errore, un bug, informazioni incomplete o non corrette, o vuoi segnalarci qualsiasi altra cosa su questa pagina o altrove sul sito, compila questo form.

Dacci qualche dettaglio per poter elaborare la tua segnalazione.
Privacy
2
0