• Homepage

    Torna alla pagina iniziale

  • Focus

    Gli approfondimenti, le recensioni, le prove.

  • Flash

    Le notizie e gli aggiornamenti più veloci.

  • Videogiochi

    Il cuore del database.

  • Newsletter

    I nostri appuntamenti settimanali e mensili.

Uscite imminenti

I prossimi titoli in uscita.

Reka

Agosto 2024

SteamWorld Heist II

08 Agosto 2024
Carica altro
Seguiti
Lista di lettura
espandi
chiudi

I contenuti dei videogiochi che segui appariranno qui. Per usare questa funzione è necessario avere un account.

I contenuti che hai salvato appariranno qui. Per usare questa funzione è necessario avere un account.

Entra
Registrati
Focus calcolo...

Perché l’estetica dei vecchi videogiochi sta conquistando le giovani generazioni

Negli ultimi anni i social stanno accogliendo sempre più contenuti a tema retrogaming. Ma cosa c’è dietro a questo revival di pixel, NPC e musica retrò?

IMMAGINE: superkaylo su Instagram
26 Aprile 2024, alle 16:04

Su Instagram, la pagina grandshots.jpeg pubblica post e reel con foto di GTA San Andreas, il videogioco di Rockstar Games del 2004. Protagonisti sono gli NPC, i personaggi non giocabili che popolano le strade di Los Santos, ma non mancano scorci paesaggistici ed edifici. La pagina, da matrice turca, ha soli quattro mesi di vita, eppure conta già 22.400 follower. Grandshots.jpeg non è l’unico account di Instagram dedicato all’estetica dei cult videoludici. Dalla grafica del Game Boy a quella della prima PlayStation, passando a titoli più specifici come Silent Hill e Pokémon Blu/Rosso: i social si stanno riempiendo di pagine e account di persone che stanno diffondendo la cultura  videoludica del passato tramite reinterpretazioni di titoli iconici che fanno presa sul pubblico. La pagina hollow_verse, ad esempio, utilizza la tecnica della retro graphic per offrire supporto psicologico agli uomini. L’aspetto più interessante di questo fenomeno è che non riguarda la generazione X e millenial, o almeno non solo, ma anche la generazione Z e alpha. Una tendenza intergenerazionale racchiusa nella parola “nostalgia”.

Il passato videoludico come conforto

Se per le generazioni più adulte, le immagini e i suoni del passato videoludico suscitano un senso di malinconia per un’epoca andata, più semplice e spensierata, per le generazioni più giovani questo fenomeno porta ad appropriarsi di un immaginario mai vissuto per avere un senso di confort e stabilità in un momento storico particolarmente complesso e frenetico. Gli stessi videogiochi puntano ormai a una grafica iperrealistica e dettagliata. Inoltre il modello sempre più diffuso dei games as a service (GaaS) porta i giocatori a essere sempre aggiornarti per non perdere l’espansione, l’evento a tempo limitato, la nuova mappa e così via, per una fruizione del videogioco costante e forsennata. Un circolo che enfatizza il senso di frenesia che caratterizza la nostra contemporaneità.

Date queste premesse sull’attualità, non è difficile capire perché i giocatori più giovani potrebbero trovare confort e calore nella grafica pixelata, nelle movenze prevedibili e robotiche degli NPC o nelle sonorità delle vecchie console. Tutto questo “fornisce una costante: non si trasformerà in qualcos’altro domani”, afferma in un’intervista per The Guardian Britt Rivera, agente talent dell’agenzia di Pinkydoll, la creator che ha sdoganato le live degli NPC su TikTok, reinterpretata poi in Italia da Giuliana Florio.

In altre parole, i limiti tecnologici delle icone videoludiche riportano in vita un passato semplice e stabile, anche e soprattutto per i giovanissimi di TikTok e Instagram. Una pausa ritemprante, se non addirittura un’idealizzazione di un tempo andato, certamente più semplice e confortevole di oggi. Non a caso, uno dei termini utilizzati dalla Gen Z per indicare i vecchi videogiochi è cozy, accogliente.


Infine, non è nemmeno secondario il valore storico che sta acquisendo il videogioco, il cui primo prototipo va fatto risalire al 1958 (Tennis for Two). Un medium dunque che ha sulle spalle 66 anni di storia. Tale presa di coscienza all’interno della critica e del pubblico videoludico fa sì che i vecchi titoli degli anni ’70, ’80 e ’90 diventino fonti per capire com’è cambiato il settore. Soprattutto, diventano tasselli imprescindibili per comprendere meglio i videogiochi più attuali. “La musica, la grafica, i dialoghi, i vestiti: è un’esperienza completa”, afferma sempre su The Guardian Gabi, tiktoker 27enne nota come @babesgabes e specializzata in cozy nostalgic games. “C’è un significato culturale più profondo. È un pezzo di storia”. Questo spiega pure perché dal 2021, il mercato del retrogaming, termine problematico perché nato per esigenze di marketing, sta acquisendo valore, con prezzi superiori a dieci volte rispetto a quelli originali. Per intenderci, il Game Boy Color nella versione Ozzie! Ozzie! Ozzie!, venduto a 69,99 dollari nel ‘98, oggi secondo Yahoo! Finance può valere 708 dollari se custodito nella scatola originale.

Una serie di dinamiche e fascinazioni per i gadget, le piattaforme e i giochi del secolo scorso come pratiche per sopportare i tempi attuali, in cui la tecnologia stravolge continuamente la nostra quotidianità, e trovare pace attraverso una cultura pop sempre più legata alle icone virtuali del passato.

atacore.it

Parliamo di

Videogioco

Grand Theft Auto: San Andreas

05 Dicembre 2015
Videogioco

Silent Hill

29 Agosto 2012
Videogioco

Pokémon Blue Version

05 Ottobre 1999
Videogioco

Pokémon Red Version

05 Ottobre 1999

Flash

Le ultime notizie.

Per non perderti niente

Su Telegram scriviamo quasi tutto: puoi seguirci anche lì.

Canale Telegram
Hai trovato un errore in questo contenuto, o vuoi segnalarci altro? Vuoi segnalare qualcosa?

Perché atacore.it?

Perché crediamo che i videogiochi si possano raccontare in modo diverso, più serio, e senza perdere tempo. Per questo motivo scriviamo soltanto di notizie rilevanti e verificate. Senza perdere tempo né occupare spazio inutilmente.

Su queste pagine non troverai rumor, leak, previsioni o indiscrezioni senza fonti.

2 Commenti
Più vecchi
Più nuovi Più votati
Inline Feedbacks
Vedi tutti i commenti
Tornalex
2 mesi fa

riflessione davvero interessante su un’estetista che sta finalmente tornando a far parlare di sé dopo esser stata dimenticata per troppo tempo

Mr Red Eight
2 mesi fa

Escludendo i live NPC che sono diventati popolari anche tra i giovani (anche se spesso fanno riferimento a titoli come Skyrim, The Sims o GTA quindi giochi non così vecchi), io non vedo tutto questo entusiasmo per il retrogaming o la pixel art tra chi non è nostalgico di un periodo che ha vissuto da piccolo. Mi sembra che ai giovani non freghi granché di tutto questo, ma magari esistono e sono fuori dalla mia bolla social.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Passo 1 di 2
Hai già un account? .

Registrati

Creando un account avrai accesso alle principali funzioni del sito.
Potrai commentare le notizie, seguire i tuoi titoli preferiti, salvare i contenuti per una lettura successiva, iscriverti alle nostre newsletter.

Cominciamo da qui con le informazioni principali. Bastano pochi secondi e hai fatto.

L'email che userai per accedere al sito.
Serve per i commenti che scriverai sul sito, e puoi anche usarlo per effettuare il login.
Scegli una password sicura e difficile da indovinare.
Fai clic o trascina il file su quest'area per caricarlo.
Qui puoi caricare un'immagine per il tuo profilo. Sarà il tuo avatar per i commenti.
Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.
Hai dimenticato la password? Puoi reimpostarla da qui.
Ricordami
Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.

Reimposta la password

Se hai dimenticato la password, puoi usare questo modulo per reimpostarla.

Inserisci qui sotto il tuo nome utente o il tuo indirizzo email: riceverai via email un link per scegliere una nuova password.

Abilita JavaScript nel browser per completare questo modulo.

Invia una segnalazione

Se hai trovato un errore, un bug, informazioni incomplete o non corrette, o vuoi segnalarci qualsiasi altra cosa su questa pagina o altrove sul sito, compila questo form.

Dacci qualche dettaglio per poter elaborare la tua segnalazione.
Privacy
2
0